Logo
  • Home
  • News
  • Bolletta elettrica e DL Ristori, le novità per le attività colpite dalle misure anti-Covid

Bolletta elettrica e DL Ristori, le novità per le attività colpite dalle misure anti-Covid

Tra gli interventi contenuti nel provvedimento vi è la riduzione degli oneri della bolletta elettrica per imprese e professionisti. In attesa che prendano forma le nuove compensazioni per le imprese colpite dalle restrizioni anti-Covid, è entrata in vigore la legge n. 176/2020 di conversione del cosiddetto DL Ristori n. 137/2020 recante “ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19”. 

Articolo 8-bis 

Nel dettaglio l’articolo istituisce un fondo da 180 milioni per l’anno 2021 finalizzato al taglio delle voci “trasporto e gestione del contatore” e “oneri generali di sistema” della bolletta elettrica.  Si applicherà alle utenze connesse in bassa tensione, non domestiche che, alla data del 25 ottobre 2020, risultino dotate di partita IVA attiva e che dichiarino “di svolgere come attività prevalente una di quelle riferite ai codici ATECO riportati negli allegati” del decreto legge.

Requisiti e tempistiche per gli oneri della bolletta elettrica

Spetterà ad ARERA rideterminare le tariffe di distribuzione e di misura dell'energia elettrica nonché le componenti a copertura degli oneri generali di sistema, definendo inoltre il periodo temporale di rideterminazione delle tariffe e delle componenti e le relative modalità attuative. In particolare:

  1. deve essere previsto un risparmio, parametrato al valore vigente nel terzo trimestre dell'anno 2020, delle componenti tariffarie fisse applicate per punto di prelievo;
  2. per le utenze con potenza disponibile superiore a 3,3 kW, le tariffe di rete e gli oneri generali saranno rideterminati dall’Autorità al fine di ridurre la spesa applicando una potenza “virtuale” fissata convenzionalmente pari a 3 kW.

I 180 milioni di euro stanziati per il nuovo taglia-oneri devono essere versati, dal Ministero dell’economia e finanze, sul conto emergenza Covid-19, istituito presso la Cassa per i servizi energetici ambientali (CSEA), nella misura del: 50% della somma entro 30 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione di bolletta elettrica DL Ristori e il rimanente 50% entro maggio 2021.

CONTRATTI PMI

CONTRATTI RESIDENZIALI